Resilienza: dopo una crisi più forti di prima

03.11.2017

In ingegneria, disciplina dalla quale deriva la parola, resilienza indica la proprietà di alcuni materiali di assorbire un urto senza rompersi.

Ma cosa intendiamo quando parliamo di resilienza per riferirci alle caratteristiche di un individuo?

Nelle scienze umane, il termine si riferisce alla capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici e di riorganizzare la propria vita davanti alle difficoltà, cogliendo le opportunità che una crisi può offrire. 

In altri termini, la capacità di un individuo di resistere con successo a situazioni avverse, imparando, così, a sviluppare competenze a partire dalle difficoltà e rafforzando la fiducia in sé e nel proprio agire.

Ottimismo, flessibilità e creatività, gusto per le sfide, impegno, capacità di controllo dei propri strati d'animo, queste le caratteristiche di una persona resiliente. E ancora, una visione equilibrata della vita, perseveranza, fiducia in se stesso, buona autostima e autonomia.

Le persone resilienti riescono a fronteggiare efficacemente le contrarietà, e l'esposizione alle avversità sembra addirittura rafforzarli anziché indebolirli.

Gli eventi stressanti e i traumi che inevitabilmente possono colpire la vita di ogni persona, vanno in un certo senso a modificare una sorta di equilibrio preesistente, e proprio dalla capacità di usare al meglio le proprie risorse personali dipenderà l'esito di questi eventi.

È per questo che, dopo una crisi, alcuni riescono non solo a recuperare il livello di funzionamento iniziale, ma addirittura a dare un nuovo slancio alla propria esistenza, altri a ristabilire l'equilibrio che avevano prima della crisi, e altri ancora, purtroppo, a vedere notevolmente peggiorato il proprio stato.

Favorire il riconoscimento e il potenziamento dei propri punti di forza, e anche delle aree di maggiore fragilità, diventa così un obiettivo importante nell'ottica del benessere dell'individuo, perché se siamo tutti consapevoli che non sempre tutto andrà come desideriamo, possiamo però impegnarci a mettere in atto delle strategie per superare nel modo migliore gli eventi difficili.